Eventi Realizzati

Simposio di Odontoiatria

La necessità di curare i giovani pazienti di San Patrignano dai danni provocati dalle droghe nel cavo orale, ha portato Vincenzo Muccioli, il fondatore della comunità, ad organizzare nel 1982 un centro medico in cui convergessero le diverse competenze, per ridare loro un sorriso e risolvere i frequenti deficit masticatori.

Simposio di odontoiatria

 

 

GDS Comunication

Da allora colleghi esperti hanno dedicato a noi tempo, professionalità ed amicizia, perché all'insegna della solidarietà potesse nascere un centro d'eccellenza dedicato al sociale.

E' così che abbiamo pensato di dare vita a questo simposio, che vuole diventare un appuntamento fisso nel panorama dentistico italiano. Si tratta di un momento di incontro in cui è possibile confrontare la propria esperienza in maniera concreta, visto che è possibile seguire alcuni interventi attraverso una diretta televisiva. Un momento che vuole essere un'occasione di arricchimento per i più esperti ed una valida occasione di formazione per i giovani colleghi e per il personale della comunità.

L'amicizia dei relatori e la sensibilità di chi offre il supporto tecnico, consentono di dedicare completamente i ricavati dell'evento a sostegno dei progetti del nostro centro.

Bruno Davide Pugliese

Responsabile Servizio Odontostomatologico San Patrignano


I° LH Forum per l'economia positiva

Due giorni di incontri e dibattiti sull'economia positiva. È il primo forum internazionale completamente dedicato all'argomento in Italia, il 12 e 13 giugno nelle sede di San Patrignano in provincia di Rimini. Interventi con 40 relatori internazionali del mondo accademico, delle aziende, delle istituzioni e della società civile e oltre 1500 persone.

LH Forum

Ad organizzare la prima edizione del LHFORUM San Patrignano sono la stessa Comunità, esempio di impresa sociale e promotrice a livello internazionale di nuovi strumenti economici e finanziari, e PlaNet Finance Group, organizzazione non governativa di microcredito fondata da Jacques Attali e Arnaud Ventura.

LHFORUM, che fa parte del più ampio "Movimento per l'economia positiva", vuole diffondere un nuovo modello economico che si preoccupa dell'interesse delle generazioni future e condividere esperienze e riflessioni a livello internazionale.

I temi affrontati durante LHFORUM San Patrignano sono: il welfare e i nuovi servizi di pubblica utilità, il ruolo degli Stati e delle banche nel settore dei servizi assistenziali, la formazione dei giovani, gli indicatori di impatto sociale.

Un vero e proprio momento di riflessione intorno al tema di un'economia al servizio della società, che promuove una crescita responsabile, sostenibile e inclusiva, nel rispetto delle future generazioni e del pianeta.
Nelle due giornate di incontri saranno resi noti i vincitori del Premio Start Up Sociali "Giovani idee per il social business", un concorso di idee promosso da Fondazione San Patrignano, Banca Prossima e Federsolidarietà – Confcooperative, riservato agli studenti universitari e finalizzato a premiare, con un finanziamento dedicato, i migliori tre progetti di impresa sociale.
Sempre nell'ambito del LHFORUM San Patrignano, Fondazione Bracco ha presentato la prima edizione del Premio "Impact Social Investment nei progetti per i giovani", promosso insieme alla Fondazione San Patrignano per premiare la tesi di laurea più meritevole volta ad approfondire un sistema di misurazione d'impatto sociale dei progetti dedicati all'accesso al lavoro e all'occupazione giovanile.Vai al Sito Sanpatrignano.org


69° congresso nazionale di Assoenologi

La più grande realtà di recupero antidroga, dove il vino è strumento di riscatto e formazione lavorativa, ospita uno dei più importanti appuntamenti enologici del panorama nazionale

Congresso Assoenologi

Il sapere e la cultura del vino protagonisti per tre giorni a San Patrignano.
La comunità infatti da domenica a martedì ospiterà il 69° congresso nazionale di Assoenologi, in programma in comunità dal primo al 4 giugno.
L'importante kermesse dei produttori di vino torna in Romagna dopo diversi anni di assenza e per l'occasione ha scelto la comunità, dove l'attività vinicola è uno degli strumenti per il recupero, la crescita e la formazione professionale dei ragazzi.
L'attività vinicola ha caratterizzato San Patrignano sin dal 1978. Di anno in anno la produzione è cresciuta e da un uso soltanto interno, dal '97 la comunità ha scelto di commercializzare i suoi vini, a favore dell'autosostentamento della comunità, attività fra le tante che permette alla realtà riminese di continuare ad essere completamente gratuita per i suoi ospiti. La fortuna fu di trovare nell'enologo Riccardo Cotarella un incredibile compagno di avventura. «Avevo accolto l'invito a visitare la comunità più per cortesia che non perché credessi che su queste colline argillose potesse nascere un buon vino – ricorda Riccardo - Invece non appena conobbi i ragazzi della cantina accettai la sfida. Con loro ci capiamo anche senza guardarci: potrebbero fare il vino meglio di tanti enologi affermati e io potrei aiutarli per telefono, talmente siamo in sintonia».
I vigneti si estendono sulle colline di Coriano e si affacciano sul litorale riminese, che dista cinque chilometri in linea d'aria, oltre ad altri 5 ettari di vigna nella zona di Cecina in Toscana su un terreno frutto di un lascito. Nell'arco dell'anno, sono i ragazzi del settore "cantina" ad occuparsi della loro cura, dalla coltivazione, alle lavorazioni meccaniche e a quelle vinicole, come la trasformazione dell'uva, l'affinamento in legno, l'imbottigliamento e le operazioni di magazzino. Un impegno che arriva a coinvolgere l'intera comunità nel mese della vendemmia, quando tutti i ragazzi aiutano nella raccolta dei grappoli.
E' così che il vino in comunità si è trasformato in un importante strumento di riscatto. «Se prima per molti nostri ragazzi era solo un mezzo per sballarsi, oggi per loro è cultura – spiega Piero Prenna, responsabile commerciale della cantina - Hanno la possibilità di pasteggiare con un bicchiere, un modo per educarli al piacere della tavola, così come fondamentali sono i corsi da sommelier che molti di loro frequentano durante l'anno, organizzati dall'Ais di Roma. Inoltre la cantina per loro è sinonimo di formazione professionale dato che qui possono imparare un lavoro che potrà tornargli utile quando si reinseriranno nella società. Per di più per loro è grande la soddisfazione nel vedere che i frutti del loro impegno sono molto apprezzati».

Le 11 etichette di San Patrignano - Aulente Bianco e Rosso, Vie, Noi, Montepirolo, Avi, Ora, Start e Avenir, 'Ino e Paratino - infatti hanno ricevuto davvero tanti riconoscimenti, da quelli di The Wine Advocate, al Gambero Rosso, Duemilavini, Guida Veronelli e Oscar del vino..

In una comunità in cui la produzione vinicola è uno strumento fondamentale per i ragazzi in percorso, si inserisce perfettamente il congresso nazionale di Assoenologi. «E' per noi motivo di grande orgoglio ospitare un evento tanto prestigioso – continua Piero Prenna – Per i nostri ragazzi sarà davvero interessante assistere a confronti che saranno per loro occasione di crescita culturale e professionale»..

Vai al Sito Sanpatrignano.org


Concorsi ippici

Gli impianti ippici di San Patrignano ospitano, da diversi anni, concorsi outdoor e indoor, che vedono la partecipazione dei più forti cavalieri del ranking mondiale e rappresentano una straordinaria opportunità di esperienza organizzativa per tutta la comunità.
Oltre ai concorsi internazionali outdoor ed indoor, San Patrignano è stata teatro di importanti eventi legati al mondo dell'equitazione. Nel 2005 si è svolto il Campionato Europeo di salto ostacoli, tornato in Italia dopo quarant'anni e ospitato per la prima volta da una comunità di recupero dalla droga; nel 2001 ci sono stati i Campionati italiani di Dressage e negli anni 2002 e 2003 la tappa italiana della Fei World Cup di questa disciplina.

Challenge Vincenzo Muccioli

Il Challenge Vincenzo Muccioli dal 1997 rappresenta uno degli appuntamenti più apprezzati nel calendario dell'equitazione internazionale, ed ha visto la partecipazione dei più forti cavalieri del ranking mondiale.
Il CSI di San Patrignano è ormai entrato nella ristretta élite dei concorsi a cinque stelle, quelli cioè dotati di un montepremi più alto e di maggiore livello tecnico-agonistico.
In questi anni sono stati unanimi i consensi ricevuti per la qualità della manifestazione, completamente organizzata dai ragazzi della Comunità, e soprattutto per l'ambiente e l'atmosfera assolutamente unici in cui si svolge. Il concorso di San Patrignano, infatti, non è certamente il più importante, il più bello, il più ricco di tradizione tra i grandi concorsi internazionali, ma è l'unico in cui tutti i partecipanti, dai tecnici ai cavalieri, agli spettatori vivono un'emozione unica partecipando ad un evento che coniuga il grande sport a un profondo significato umano e sociale.


Memorial Vincenzo Muccioli

Il Memorial per noi è sempre stato un evento significativo, il cui valore sociale è sempre stato superiore a quello sportivo, visto che ha permesso ai giovani dei vostri club di incontrare e conoscere i ragazzi della nostra comunità, rivelandosi di fatto un importante momento di prevenzione e confronto. Oggi però siamo costretti ad accettare il fatto che riproporlo anche quest'anno significherebbe privare la comunità e quindi i ragazzi di risorse economiche utili per il loro percorso.

Memorial

La Comunità di San Patrignano rinuncia a malincuore al Memorial Vincenzo Muccioli in programma dall'11 al 13 maggio 2012. Purtroppo, in seguito ad accordi di sponsorizzazione saltati all'ultimo, situazione figlia delle note difficoltà che vivono molte realtà del nostro Paese, siamo obbligati ad annullare un evento per noi davvero importante e che non a caso avevamo dedicato alla memoria del fondatore della nostra comunità, Vincenzo Muccioli.

E' una scelta difficile quella che facciamo. A voi tutti, che avete fiducia in noi per tutti questi anni, va il nostro più sentito ringraziamento e un abbraccio. In particolare, ci scusiamo con dirigenti e piccoli atleti per il ritardo di questa comunicazione, dovuto alla nostra volontà di salvaguardare il Memorial fino all'ultimo.

Nostro malgrado questo non è stato possibile e abbiamo preferito dirottare le poche risorse a disposizione per le attività sportive che i ragazzi della comunità svolgono, durante l'anno, nelle nostre strutture.


Il laboratorio di arti bianche

Si chiama "Mangia sapere, scoprirai il sapore". E' il laboratorio di panificazione organizzato a San Patrignano dall'importante mastro panettiere Giuliano Pediconi, che da molti anni collabora con la Comunità.

Mangia sapere e scoprirai il sapore

Arte Bianca

Gli incontri in programma, aperti al pubblico degli appassionati ma anche dei professionisti, sono 7, dal 23 marzo al 24 novembre, dedicati ognuno a un diverso tipo di lavorazione e all'insegnamento dei principali segreti dell'arte bianca: si va dalla preparazione del "buon pane di casa" alla pasticceria, sia dolce che salata alle brioche e al panettone. 

Pediconi si occupa da anni della formazione professionale dei ragazzi di San Patrignano. I prodotti realizzati in comunità sono ottenuti grazie ai due lieviti madre, "Attila" e "Orni", nati dall'acidificazione di un impasto di acqua e farina alimentato quotidianamente. Tra essi, varie tipologie di pane, la focaccia, i grissini, talvolta impreziosite con i prodotti di qualità della comunità, ma anche molti dolci, come crostate, ciambelle, sfogliatine e muffin.

L'iscrizione a ogni singolo laboratorio ha un costo di 70 euro (cena inclusa).

Orario 16.00 - 21.00 - Max: 40 partecipanti


WeFree Days

I WeFree Days sono le nostre giornate! Ogni anno le organizziamo qui a San Patrignano e invitiamo realtà provenienti da tutto il mondo per parlare di droga, disagio e prevenzione insieme a circa 2000 studenti delle scuole superioridi tutta Italia.
Ma ai WeFree Days non si parla solo!

Wefree Days

Essere WeFree vuol dire fare una scelta e sapere anche dire di no.
Partecipiamo a spettacoli teatrali, workshop interattivi, incontri con personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo attraverso cui conoscersi e mettersi in gioco. Tutto per dimostrare che un mondo diverso è possibile: dipende da noi.

Perché non vogliamo essere spenti, non vogliamo arrenderci, non vogliamo dire 'Tanto non cambierà mai niente'. Abbiamo un sacco di entusiasmo ed energia e siamo pronti a metterli in campo per divulgare uno stile di vita positivo.

Visita subito il sito www.wefree.it
Ti aspettiamo!


Squisito!

Presso la comunità di recupero di San Patrignano, in provincia di Rimini, da venerdì 30 aprile a lunedì 3 maggio 2010 si svolge la settima edizione di "Squisito! Cuochi, prodotti, ricette, vini. Itinerario nel Buonpaese", la manifestazione enogastronomica dedicata al buon gusto, alla buona tavola, alla storia e alla cultura del cibo.

Per quattro giorni si terranno convegni sulla cultura e l'economia dell'alimentazione, alla presenza di grandi chef pronti a svelare i segreti della loro cucina, di giornalisti e gourmet che discuteranno del settore dell'enogastronomia, della filiera del cibo, della stagionalità dei prodotti e dei modelli sostenibili e della qualità di produzione. Il tema: il "Ritorno alla semplicità. Sostenibilità e qualità. Come spendere meno con più gusto."

Ma Squisito! è anche un grande contenitore dove trovare workshop dedicati ai grandi artigiani del gusto, degustare ed acquistare i migliori prodotti tipici italiani, conoscere le esperienze e le storie di chi grazie al lavoro nel mondo del cibo trova una concreta occasione di riscatto dall'emarginazione, dalla povertà e dalla droga. La kermesse si avvale della preziosa collaborazione dei ragazzi della Comunità di San Patrignano.

© 2014 - 2016 Comunità San Patrignano Società Cooperativa Sociale - P. Iva: 04044850404
Via San Patrignano, 53 - Coriano (Rimini) - +39 0541 362 111